15 motivi per cui Statamic è il miglior CMS mai sviluppato

Ho detto una piccola bugia. In realtà i motivi sarebbero 30 o 40, forse di più. Ovviamente non posso raggrupparli tutti in un unico post, così ho fatto una selezione dei migliori.

Poi strada facendo ne vedremo altri.

Ecco a voi 15 motivi per cui Statamic è il miglior CMS in mercato.


1

E' gratuito e ha una community stupenda alle spalle


La versione gratuita è sufficiente per coprire il 90% dei bisogni di un sito "normale". Se poi ci fosse bisogno di qualche funzionalità aggiuntiva (tipo la gestione degli utenti) o si volesse supportare gli sviluppatori (♥️) costa solo 219 euro!

La community poi è grandiosa e sempre disponibile ad aiutare per qualsiasi problema.

2

E' basato su Laravel


Laravel è uno dei miei grandi amori e Statamic lo sfrutta nel migliore dei modi. Se poi avete bisogno di estendere il motore e conoscete un po' di Laravel vi divertirete!

3

Niente database ma file di testo!


Questa è una delle cose che amo di più di Statamic. Non c'è un database dietro ma nessuno se ne accorge.

Ogni singolo contenuto, ogni settaggio, ogni opzione è salvata in dei file di testo.

Ciò porta notevoli vantaggi:

  • si può copiare TUTTO tra un sito e l'altro!
  • niente sql injection!
  • carica in tempi record!
  • volendo è semplice da staticizzare e da cachare

E se poi uno proprio vuole può comunque collegare Statamic a MySQL, Postgres, MongoDB, Redis e compagnia.

Libertà totale!

4

Bard, l'editor perfetto!

bard_example.jpg


Bard è uno dei tanti custom field (ce ne sono oltre 40! 🔥) che potete usare per aggiungere contenuti al vostro CMS (di partenza Statamic è vuoto, non vi obbliga ad utilizzare una logica predefinita ma vi permette di crearla ad hoc per ciascun cliente).

La sua peculiarità sta nel fatto che tra una riga e l'altra di testo vi permette di aggiungere dei "set".

I set sono dei blocchi che create all'occorrenza per definire layout più articolati (tipo potete farne uno per aggiungere foto a tutta pagina, uno per implementare una spaziatura tra gli elementi oppure potete crearne un altro per fare dei titoli dallo stile ricercato).

Insomma, le possibilità sono infinite.

5

I clienti lo adorano


E non è poco! Tutti gli altri CMS hanno interfacce pesanti o estremamente datate.

Statamic è pulito, veloce e chiaro. Rende il lavoro piacevole, sia per l'admin che per gli editor.

6

L'asset manager e la gestione delle foto


L'asset manager corrisponde alla media library di Wordpress ma è più veloce e personalizzabile.

Il cerca è rapido e preciso ed è possibile linkare una cartella ad un filedtype specifico (es. se state scrivendo un articolo per il blog potete fare in modo che l'utente sia obbligato a caricare le foto nella cartellina "blog pictures").

7

Multilingua? No problem, in cinque minuti è pronto


translate.jpg


Se avete esperienza con altri CMS sapete bene che incubo sia gestire l'aspetto multilingua (alcuni CMS poi diventano pesantissimi).

Spesso si sovrascrivono contenuti per sbaglio (ouch) e il cliente non riesce a capire come e dove modificarli (e non è colpa sua).

In Statamic c'è un semplice comando che converte un sito singolo in uno multiplo (e la parola multiplo non è usata a caso perchè non è detto che lo usiate per un'altra lingua, magari vi servirà per un'altra sede dell'azienda o per un sotto-brand).

Una volta fatto questo passaggio non vi resta che switchare tra una lingua e l'altra per gestire i contenuti che sono sincronizzati tra di loro e quelli che non lo sono.

Come rendere un field traducibile? Basta cliccare l'icona con il simbolo del mondo 🌎

8

I blueprint sono lo scheletro del progetto

blueprints.jpg


I blueprint non sono un semplice elenco di campi personalizzati. Permettono di organizzare visivamente come comparirà l'interfaccia grafica. Sono il cuore del CMS.

Potete definire tab, campi condizionali e logiche.

9

Sito statico o cache?


Un comando lanciato da terminale trasforma TUTTO il sito in un ambiente statico da caricare su piattaforme come Netlify, Vercel e Surge.

Se non vi piace l'idea potete sempre cachare l'intera installazione cambiando un parametro nei settaggi.

Ci sono due opzioni: half e full.

Half usa la cache di Laravel e la proprone pre-renderizzata ad ogni richiesta.

La full genera pagina statiche .html che verranno servite ancora prima che la request arrivi al PHP.

Il tutto si pulisce e si resetta da interfaccia web o via comando da terminale.

10

Content API


Qualcuno ha detto rest API? Ci sono ovviamente. Comodissimo anche nel caso vogliate usare Statamic come CMS headless o se, più in generale, fate utilizzo massiccio di js.

11

Dynamic Image Manipulations


Grazie al tag glide è possibile manipolare al volo le immagini, tagliandole (anche con focal point), applicando filtri e tanto altro. E se per sbaglio passate a glide un formato non supportato (come l'svg) allora il sistema carica il file non modificato. Comodo e semplice.

12

White label per i clienti più esigenti e...pannello di controllo personalizzato


E' possibile customizzare anche questo aspetto rendendo il pannello di controllo più simile al brand del cliente (e si può personalizzare anche un file css, fornito di default).

Il pannello di controllo poi si può nascondere in produzione (se si vuole gestire i file direttamente sul server o se si ha paura di attacchi hacker) e si può addirittura attivare una "business mode" che leva qualche dettaglio grafico.

13

Integrato con GIT!


Questa è una delle chicche che mi sono lasciato per ultimo. Dopo ogni aggiornamento da pannello si può fare il commit su GIT. Così l'ambiente di sviluppo locale resta facilmente sincronizzato con quello in produzione.

14

Antlers, molto più di un template engine


I file .antlers.html sono gestiti dal motore di template interno.

I tag sono semplici da gestire e da ricordare. Supportano centinaia di modifiers (dei filtri).

E' in assoluto il migliore dei motori template che abbia mai provato.

15

I dettagli sono tutto


Ci sono tanti dettagli che mi hanno fatto innamorare di questo CMS ma non li posso elencare tutti, già così è venuto un romanzo.

Mi piace salvare i post con cmd+s e poi, se ho bisogno, fare undo con cmd+z (anche dopo aver salvato).

Mi piace poter disabilitare i blocchi con un toggle, aggiungere un pin nel cerca (per le pagine che apro più frequentemente).

Mi piace l'idea di fare siti SENZA plugin (poi, se proprio li volete, c'è un ottimo marketplace dove vengono rilasciati addon di qualità).

Adoro poter bloccare il sito con una password (o più di una!) per mostrare una preview ai miei clienti.

Adoro l'integrazione di GraphQL, gli hooks etc...ma ora è bene che mi fermi, voglio tenermi qualche jolly per i prossimi post!

Insomma Statamic è pura gioia. Se lo conoscete, già lo amate. Se non l'avete mai provato...fateci un giro!

Vorresti in sito motorizzato con Statamic? Sono qui per aiutarti!

Se hai voglia di lavorare insieme o vuoi contattarmi per una consulenza puoi scrivermi su [email protected]

Disponibilità attuale per nuovi progetti

© 2021, Francesco Mugnai